Ciascun Gruppo/Sottogruppo di lavoro potrà costruire il proprio percorso formativo scegliendo tra le 16 proposte di seguito elencate (altre ne potranno essere aggiunte con la collaborazione del CSV di Padova e delle persone che si renderanno disponibili nel ruolo di “Tutor aziendale”).

DESTINATARI DESCRIZIONE DEI PERCORSI FORMATIVI ATTUALMENTE DISPONIBILI Num.ore
min-max
TUTTI GLI INDIRIZZI (propedeutico) 1) sperimentare la partecipazione ad un Gruppo di Lavoro (GdiL) che utilizza strumenti informatici atti ad agevolarne l’operatività. Il metodo risponde anche alle esigenze di chi:
– è chiamato ad operare in un GdiL già costituito e deve documentarsi su quanto finora trattato;
– partecipa ai lavori del GdiL anche a distanza;
– potrebbe non essere presente a tutti gli incontri;
– deve redarre un documento finale raccogliendo i contributi dei partecipanti.
 4-8
TUTTI GLI INDIRIZZI
(propedeutico)
2) sperimentare il momento di collaborazione (brainstorming) tra i fondatori di una Cooperativa che deve confrontarsi sulla propria Mission e la Business-idea dalla quale partire per iniziare la propria attività.  4-8
TUTTI GLI INDIRIZZI
(propedeutico)
3) sperimentare, anche mediante l’utilizzo di software specifici, le fasi di Project management  (analisi, pianificazione, reperimento delle risorse, budget, comunicazione, attuazione, monitoraggio e verifica finale) relative ad un progetto scolastico finanziato dalla Regione.  12-20
AZIENDE PROFIT E NONPROFIT 4) sperimentare le attività di un gruppo di lavoro che deve porre le basi per la redazione del primo Bilancio Sociale della propria Organizzazione (Scuola, Impresa o Associazione);  12-24
IDEM 5) sperimentare le attività necessarie alla costruzione della “mappa degli stakeholder” relativa all’argomento precedente ed implementare un database (excel/Access) per raccogliere e normalizzare i dati anagrafici dei “portatori di interesse” a cui inviare il documento finale;  8-16
TUTTI GLI INDIRIZZI 6) sperimentare l’intero processo di predisposizione e realizzazione di un sito Internet basato sul CMS “WordPress”, utilizzando template grafici e plug-in resi disponibili gratuitamente dalla comunità degli sviluppatori di questo software.  20-36
TUTTI GLI INDIRIZZI 7) sperimentare il processo di ideazione, produzione e pubblicazione online di uno o più libri in formato elettronico (ebook) realizzati dal gruppo di lavoro. Potrebbe trattarsi di: dispense scolastiche; raccolte di poesie, ricerche, racconti, foto, disegni tecnici, ecc…  8-16
TUTTI GLI INDIRIZZI 8) sperimentare l’intero processo di analisi e progettazione di un sito internet di e-commerce per la vendita di prodotti e servizi .  Il Gruppo di lavoro predisporrà inoltre la documentazione operativa che dovrà essere seguita dalle funzioni interessate (amministrazione, marketing e rete di vendita, logistica, ..)  24-36
TUTTI GLI INDIRIZZI 9) sperimentare le attività dei partecipanti ad una Cooperativa di recente costituzione che devono produrre il Business-plan, il Bilancio previsionale ed il Fabbisogno finanziario per una richiesta di finanziamento bancario  24-36
INDIRIZZO SOCIALE 10) sperimentare la pianificazione di un’attività di People raising per un’Associazione che necessita di volontari per potenziare la propria struttura.  12-24
TUTTI GLI INDIRIZZI 11) sperimentare l’attività di pianificazione di un evento (ad esempio, una mostra fotografica). Il gruppo di lavoro dovrà verificarne la fattibilità, redarre un budget di entrate ed uscite, coinvolgere gli stakeholder interni ed esterni ed inserire la notizia nella pagina facebook creata per l’occasione.  12-24
TUTTI GLI INDIRIZZI 12) sperimentare l’attività del team a cui è stato assegnato il compito di individuare le funzionalità essenziali di un prodotto software per il CRM (Customer Relationship Management) adatto alla gestione delle relazioni con la potenziale clientela e con i clienti già acquisiti.  12-24
INDIRIZZO COMMERCIALE 13) sperimentare le attività di un gruppo di lavoro, formato da persone dell’area commerciale ed amministrativa di una piccola impresa, che deve indicare alla direzione quali servizi bancari (home banking, incassi e pagamenti elettronici) sono  da attivare per l’attività commerciale rivolta ad aziende e a privati (B2B B2C).  8-16
INDIRIZZO SOCIALE 14) idem come sopra ma riferito ad una Organizzazione nonprofit che svolge anche attività di Fundraising e che deve predisporsi ad accettare donazioni online mediante carte di credito (es. Paypal) bonifico SEPA, Satispay, c/c postale, e gestire incassi ricorrenti mediante addebito in conto (SDD, ex RID).  8-16
INDIRIZZO SOCIALE 15) seguire le fasi della raccolta, via Internet,  del questionario di valutazione da proporre, secondo le specifiche ministeriali, agli alunni che hanno fatto l’esperienza di Alternanza Scuola Lavoro. Il lavoro prevede l’analisi quantitativa mediante apposite applicazioni (PSPP, excel, Access) e la restituzione dei risultati via newsletter agli studenti e alle scuole. NB: gli Istituti del padovano possono già proporlo agli studenti che hanno frequentato l’a.s. 2015/2016. 24-36
INDIRIZZO SOCIALE 16) organizzare e simulare una ricerca mediante focus-group e interviste (ad esempio, sull’abbandono scolastico nella propria scuola) effettuando l’analisi qualitativa del materiale raccolto mediante apposite applicazioni scientifiche (Atlas.ti). 24-32
Le proposte sopra riportate sono frutto di esperienza maturata dai Tutor aziendali nel settore dell’informatica, del marketing bancario, del non profit e nella conduzione di gruppi di lavoro.

Note:

Gli incontri di formazione e di lavoro, suddivisi in sottogruppi di max 12 studenti,  possono avvenire in qualsiasi periodo dell’anno e presso qualsiasi struttura scolastica o privata, purché dotata di collegamento wifi ad Internet e di proiezione multimediale (LIM, videoproiettore HDMI o TV di adeguate dimensioni). I partecipanti potranno utilizzare anche dispositivi portatili (Tablet, notebook, smartphone).
Lo strumento didattico preferito è la “mappa mentale”, grazie alla quale è possibile sviluppare un’idea centrale secondo un percorso logico e ramificato – da leggersi in senso orario –  molto vicino al modo con cui il nostro cervello collega idee e concetti (IMindMap).
Il materiale utilizzato, compreso quello prodotto durante le esercitazioni, resterà a disposizione degli alunni in una o più bacheche virtuali accessibili via web, previa registrazione (applicazione Trello).
Per alcuni progetti il Sottogruppo potrà inoltre gestire, con una certa autonomia, lo spazio web ad esso assegnato e rendere visibile anche all’esterno il risultato del lavoro svolto.
Tutto il software utilizzato, nella versione base, è ottenibile gratuitamente online;
La durata di ciascuna sessione (sopra espressa in numero minimo ed ottimale di ore) potrà essere calibrata in funzione del tempo a disposizione, del livello di preparazione degli studenti, e del grado di approfondimento stabilito dal Tutor scolastico.